Finanza etica

Armamenti: fondo pensione olandese all’attacco di Francia e Stati Uniti

Nel mirino di Pzw – 2, 2 milioni di clienti e 90, 8 miliardi di euro in assets gestiti – sono finite le americane Itt, Jacobs Engineering e Moog Inc. (tutte ...

Di Redazione


Il fondo olandese Pensioenfonds Zorg en Welzijn (Pzw), che gestisce la previdenza pensionistica dei lavoratori del settore sanitario e del welfare, ha escluso dal suo portafoglio altre quattro imprese del settore degli armamenti per il loro coinvolgimento nella produzione di bombe a grappolo (cluster bombs) e armi nucleari. Lo rende noto il sito Responsible Investor.

Nel mirino di Pzw – 2, 2 milioni di clienti e 90, 8 miliardi di euro in assets gestiti – sono finite le americane Itt, Jacobs Engineering e Moog Inc. (tutte e tre attive nel nucleare) e la francese Zodiac Aerospace, che opera nel mercato delle cluster. La decisione conferma la linea etica adottata da tempo dal fondo. Le quattro nuove esclusioni, infatti, portano a 33 (17 delle quali statunitensi) il totale delle aziende eliminate dal portafoglio degli investimenti. Nella lista dei cattivi anche le obbligazioni sovrane emesse dai governi di cinque regimi dittatoriali (Corea del Nord, Iran, Birmania, Somalia e Sudan) ed escluse alla fine del 2009.

Il fondo pensione, che nel primo trimestre 2010 ha già fatto registrare un rendimento complessivo del 5, 2%, ha annunciato un programma che mira, tra le altre cose, a un incremento della partecipazione e del voto nelle assemblee degli azionisti, all’avvio unilaterale di nuovi progetti e alla realizzazione di nuovi investimenti ancora più oculati.
 

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile