Ambiente

Asia, rinnovabili: è boom delle obbligazioni

Nel dettaglio, nota l’Asian Development Bank, le emissioni di bond delle corporations del settore rinnovabili hanno raggiunto nel 2014 quota 18, 3 miliardi di dollari, contro i 5, 2 ...

Di Matteo Cavallito


Una forte crescita del mercato. È quella a cui starebbe andando incontro il comparto delle obbligazioni emesse dalle società asiatiche attive nelle energie rinnovabili. Lo riferisce una nota dell’Asian Development Bank ( ADB). Pur in un contesto di volatilità nel settore obbligazionario – favorita dalla persistente incertezza sulla crisi greca e dall’atteso rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed Usa, elemento quest’ultimo che incide sui flussi di investimento nei mercati emergenti –il trend generale conferma infatti l’ascesa dei titoli del comparto.

 

Nel dettaglio, nota l’ADB, le emissioni di bond delle corporations del settore rinnovabili hanno raggiunto nel 2014 quota 18, 3 miliardi di dollari, contro i 5, 2 del 2010. Un’espansione trainata soprattutto dalla Cina, responsabile, nota ancora l’ADB, del 90% dei collocamenti obbligazionari del settore nel continente. A favorire la crescita, nota l’emittente Usa CNBC nella sua edizione online, sono anche le riforme regolamentari che interessano il settore bancario. I nuovi parametri patrimoniali imposti da Basilea, infatti, costringono gli istituti a maggiori accantonamenti di capitale riducendo, tra le altre cose, la loro propensione al finanziamento di progetti nel settore delle rinnovabili. La maggiore difficoltà nel reperimento di fondi dal canale bancario, di conseguenza, indurrebbe le stesse imprese del settore a cercare nuovi capitali sul mercato attraverso l’emissione di bond.

 

Foto: OhWeh (Wikimedia Commons)

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile