Austria, confermata la custodia cautelare per l’ex presidente di HGAA

L’ex presidente del consiglio d’amministrazione della banca austriaca HGAA, Wolfgang Kulterer, dovrà rimanere in carcere...

L’ex presidente del consiglio d’amministrazione della banca austriaca HGAA, Wolfgang Kulterer, dovrà rimanere in carcere. La decisione di non revocare il provvedimento di custodia cautelare che lo ha posto dietro le sbarre lo scorso 15 agosto è stata presa ieri dal tribunale di Klagenfurt (capoluogo della Carinzia). Secondo i giudici, infatti, per l’ex dirigente – accusato di appropriazione indebita – sussistono ancora il rischio di una fuga e la possibilità di inquinamento delle prove.

Un nuovo interrogatorio sarà fissato entro il prossimo mese. In quell’occasione il 56enne manager dovrà provare a spiegare agli inquirenti i propri comportamenti in relazione ad una serie di crediti che sarebbero stati accordati in modo “facile”, e che hanno causato perdite per l’istituto di credito per milioni di euro. Anche a causa di tale “rosso” l’HGAA si è trovata alla fine del 2009 ad un passo dal fallimento, e per questo è stata nazionalizzata dallo Stato austriaco.

Kulterer – ricorda l’agenzia France-Presse – già nel 2008 era stato condannato al pagamento di un’ammenda pari a 140 mila euro per aver falsificato il bilancio della stessa banca, che ha diretto per cinque anni. Il manager, tuttavia, ha più volte rigettato tutte le accuse mossegli contro.