Finanza etica

Banche giapponesi, il soccorso in dollari di BoJ

La banca centrale giapponese corre in aiuto degli istituti di credito. L’istituto di Tokyo ha proposto infatti dei finanziamenti in dollari alle banche della ...

Di Redazione


La banca centrale giapponese corre in aiuto degli istituti di credito. L’istituto di Tokyo ha proposto infatti dei finanziamenti in dollari alle banche della nazione asiatica: era dal mese di luglio del 2010 che non si adottava una strategia simile. Si tratta, per questo, dell’evidenza di come le tensioni sui mercati monetari legate alla crisi dell’Eurozona siano in grado di propagarsi anche in estremo Oriente. «È proprio la crisi del Vecchio Continente a costituire la spiegazione della crescita dei tassi sul mercato valutario: per tale ragione alcuni gruppi vogliono passare attraverso la banca centrale», ha confermato all’agenzia Reuters Tomohiko Katsu, responsabile della gestione del rischio presso Shinsei Bank.

Bank of Japan, in particolare, ha avviato due operazioni: la prima con scadenza ad una settimana, per aggiudicare 2 milioni di dollari (1, 46 milioni di euro); la seconda con scadenza a tre mesi, per 100 milioni di dollari. Lo stesso istituto, tuttavia, non ha reso noti i nomi dei clienti che parteciperanno al finanziamento (che non è diretto unicamente alle banche giapponesi, ma anche a quelle straniere operanti sul territorio nipponico).

Valori cambia sede: da via Copernico 1 a via Napo Torriani 29
Causa trasloco, oggi e domani sarà impossibile rispondere a mail e telefonate 

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile