Ambiente

Bayer-Monsanto: la UE gioca d’anticipo

L’Unione europea è pronta ad avviare un’indagine sulla prevista acquisizione del colosso delle biotecnologie e dei semi OGM Monsanto da parte della tedesca Bayer ...

Di Matteo Cavallito
Una marcia contro la Monsanto a Vancouver, Canada. Foto: Rosalee Yagihara Wikimedia Commons
Una marcia contro la Monsanto a Vancouver,   Canada. Foto: Rosalee Yagihara Wikimedia Commons
Una marcia contro la Monsanto a Vancouver, Canada. Foto: Rosalee Yagihara Wikimedia Commons

L’Unione europea è pronta ad avviare un’indagine sulla prevista acquisizione del colosso delle biotecnologie e dei semi OGM Monsanto da parte della tedesca Bayer e su altre operazioni di fusione tra le compagnie del settore. Lo ha reso noto ieri la stessa agenzia antitrust UE. Una mossa caratterizzata da una tempistica insolita, ha notato nell’occasione il Wall Street Journal, visto che Bruxelles non ha ancora ricevuto una notifica formale dell’operazione da parte dei soggetti coinvolti. L’acquisto di Monsanto, ricorda il quotidiano Usa, comporterebbe un esborso di 62 miliardi di dollari da parte del gigante farmaceutico.

A sollevare perplessità sull’operazione, ricorda ancora il Wall Street Journal, sono stati in particolare due eurodeputati verdi: Martin Haeusling e Sven Giegold. Secondo quanto comunicato dalla commissaria per la concorrenza UE Margrethe Vestager, l’indagine di Bruxelles mirerebbe a valutare gli effetti dell’acquisizione sulla varietà dei semi disponibili sul mercato al pari delle conseguenze per le attività di ricerca e innovazione.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile