Finanza etica

Bloomberg, Cina: esplode il debito privato

I timori, nota ancora l’agenzia, si concentrano ovviamente sui prestiti a rischio insolvenza. Nel solo primo trimestre dell’anno i cosiddetti nonperforming loans sono ...

Di Matteo Cavallito


Non si arresta la crescita del debito privato cinese che a giugno tocca una quota record pari al 207% del Pil. Lo segnala l’ultima analisi di Bloomberg. Il fenomeno, nota l’agenzia, evidenzia un’espansione divenuta particolarmente evidente soprattutto negli ultimi anni: nel 2008, l’ammontare dei debiti dei privati cittadini e delle imprese valeva il 125% del prodotto interno lordo nazionale.

 

Al rallentamento della crescita economica sperimentato negli ultimi tempi, il governo cinese ha risposto con una politica espansiva basata sul taglio dei tassi e delle soglie delle riserve bancarie. Queste iniziative, nota Bloomberg, tendono però ad aggravare la situazione favorendo il massiccio ricorso ai finanziamenti. Il risultato, in altre parole, è che l’indebitamento cresce a ritmi più rapidi rispetto all’economia. I timori, nota ancora l’agenzia, si concentrano ovviamente sui prestiti a rischio insolvenza. Nel solo primo trimestre dell’anno i cosiddetti nonperforming loans sono aumentati di 140 miliardi di yuan, equivalenti a 23 miliardi di dollari.

 

Foto: Jakun Halun (Wikimedia Commons)

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile