Finanza etica

Bolla mineraria: ecco l’ultima minaccia per la finanza globale

Le imprese del settore minerario potrebbero essere le protagoniste dell’ultima bolla speculativa. A sostenerlo è l’amministratore delegato della Randgold Resources Mark Bristow...

Di Redazione


Le imprese del settore minerario potrebbero essere le protagoniste dell’ultima bolla speculativa. A sostenerlo è l’amministratore delegato della Randgold Resources Mark Bristow che, in un’intervista rilasciata al Financial Times, sottolinea come le imprese del settore facciano fatica ad ottenere minimi profitti pur a fronte di lusinghiere valutazioni di mercato. Bristow, che gestisce una compagnia dal valore di 3, 5 miliardi di dollari molto attiva nell’Africa centrale, sostiene che all’origine della potenziale bolla ci sia l’ipervalutazione delle imprese basata sulla crescita dei prezzi delle materie prime.
Sulla carta il ragionamento non farebbe una piega: se il prezzo dell’oro e degli altri materiali estratti sale le prospettive di profitto di chi detiene le concessioni estrattive dovrebbero espandersi di pari passo. Ma la crescita del valore delle commodities, si chiede Bristow, è di per sé sufficiente a garantire nuovi margini di profitto? I dubbi si sprecano, soprattutto quando ad essere chiamata in causa è quella crescita dei prezzi del comparto energetico ben rappresentata dall’impennata del prezzo del petrolio. Al pari di tutti gli altri “energivori”, gli operatori del mercato minerario soffrono l’impatto negativo dell’aumento dei prezzi delle fonti energetiche con conseguente riduzione dei profitti. L’accesso alle risorse, insomma, non basta più. Se ne sono accorti i governi dei Paesi detentori delle materie prime che sono corsi ai ripari aumentando le royalties imposte alle compagnie slegando le suddette dalle performance finanziarie. Nonostante tutto il valore di mercato delle compagnie continua ad aumentare. Il prezzo unitario delle azioni Randgold è raddoppiato negli ultimi 12 mesi.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile