Censis, l’università migliore d’Italia? A Trento

L’ Università di Trento è di nuovo prima tra gli atenei italiani statali. È quanto emerge dalla classifica 2016- 2017 pubblicata oggi dal Censis. L’ateneo ...

Di Martina Valentini

L’ Università di Trento è di nuovo prima tra gli atenei italiani statali. È quanto emerge dalla classifica 2016- 2017 pubblicata oggi dal Censis. L’ateneo trentino, mantenendo il voto finale di 99, 8, quest’anno risulta prima nella classifica assoluta e anche capolista tra le università di medie dimensioni (da 10 a 20mila iscritti).
Una notizia, salutata con soddisfazione dal mondo accademico trentino, che tra l’altro arriva alla vigilia dell’apertura dell’ 11a edizione del Festival dell’Economia, tradizionale appuntamento organizzato dalla Provincia Autonoma di Trento in collaborazione con l’università e la casa editrice Laterza e che quest’anno punta a evidenziare quali sono i “luoghi” che più di altri agevolano la crescita economica (e tra questi, il tema degli investimenti in formazione e ricerca è particolarmente enfatizzato).

Tabella università
Tra i big vince Bologna
Il voto dato all’ateneo trentino rappresenta la media aritmetica dei punteggi ottenuti in cinque dimensioni valutate su una scala compresa tra 66 e 110. L’Università di Trento, nel dettaglio, ha 108 per comunicazione e servizi digitali, 103 per strutture, 102 per spesa per borse e altri interventi a favore degli studenti, 93 per servizi e per le politiche di internazionalizzazione.
Dietro l’università trentina, nella classifica assoluta si piazzano un altro ateneo di medie dimensioni – Siena – e uno con meno di 10mila iscritti, l’università di Camerino, con un punteggio di 99, 4.
Tra i mega-atenei, categoria nella quale sono stati fatti confluire le università con più di 40mila matricole, vince Bologna (94 punti) seguita da Padova e Firenze. Tra i politecnici invece, guida quello di Milano seguito dallo IUAV di Venezia, Torino e Bari.

@lamarty_twi

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile