Ecco i debiti lasciati da Lehman Brothers: campi da golf, hotel di lusso e squadre di football

Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, infatti, ad oggi risultano non pagate fatture intestate alla ex banca Usa per svariati milioni di dollari

Non sarà (solo) questo il motivo del fallimento di metà settembre. E non sarà la sola banca ad aver investito in operazioni simili. Ma a sapere come Lehman Brothers, il colosso che fu del sistema bancario americano, spendeva i propri soldi, c’è per lo meno da mettersi le mani nei capelli. Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, infatti, ad oggi risultano non pagate fatture intestate alla ex banca Usa per svariati milioni di dollari. La rivelazione è del tabloid newyorchese The Daily News, che riferisce di documenti pubblici in mano ai tribunali. Computer per i dipendenti? Fotocopiatrici e stampanti? Nulla di tutto questo. Nei conti (in rosso) di Lehman trovavano spazio esborsi per centinaia di migliaia di dollari in limousine, partite di golf, palestre di lusso e alberghi a cinque stelle. Il tutto mentre Richard Fuld, l’ex ceo della Banca, accumulava in otto anni 484 milioni di dollari.

A farne le spese non sono solo i ricchi albergatori, che probabilmente non verranno mai pagati, ma anche le piccole società come la Avatar New York, che vanta un credito di 5.750 dollari per la gestione del sito internet della banca. Con essa, alla porta (che non c’è più) di Lehman ci sono circa 150mila creditori: la banca deve infatti, ad esempio, 625 mila dollari a tre squadre di football, 350 mila all’Equinox Fitness Club, una delle palestre più “in” di New York, 100 mila dollari allo Stein Eriksen Lodge di Park City, uno splendido resort sulle Montagne Rocciose, 240 mila al Ritz Carlton di New York, 250 mila alla Us Golf Association e 60 mila al Tennis Us Open. E se un albergo può essere usato per ospitare un cliente importante, sono molto, molto meno giustificabili le infinite partite a golf…