Eolico, la capacità installata raddoppierà entro il 2020

Un'analisi di GlobalData dipinge un futuro in crescita per l'eolico a livello globale. A fare la parte del leone sarà sempre la Cina...

La capacità globale di energia eolica è destinata a raddoppiare entro il 2020. Lo dice un’analisi pubblicata ieri da GlobalData.
Nel 2013 le installazioni hanno registrato un calo, dovuto soprattutto ai dati degli Stati Uniti e della Spagna. E gli analisti non escludono altri dati negativi su base annuale nel 2015 e nel 2016. Ma ciò non fermerà la crescita dell’eolico che, dai 319, 6 GW installati nel mondo alla fine dello scorso anno, entro il 2020 arriverà a 678, 5 GW.
A fare la parte del leone è la Cina, che già nel 2010 ha scalzato gli Stati Uniti dal primo gradino del podio con 18, 9 GW di potenza installata, e nel 2013 da sola ha rappresentato il 45% del totale della potenza installata globale. Un predominio che è destinato a durare, raggiungendo entro il 2020 una capacità cumulativa di 239, 7 GW. Numeri di tutto rispetto, dovuti – spiega l’analista di GlobalData Harshavardhan Reddy Nagatham – alle politiche governative di supporto e alla disponibilità di finanziamenti bancari a basso costo. Anche nei prossimi anni dovremo aspettarci che alle spalle della Cina restino gli Stati Uniti, la cui capacità installata nell’eolico passerà dagli attuali 68, 9 a 104, 1 GW.