Energia

FT, petrolio: boom delle scommesse al rialzo

Il prezzo del petrolio è destinato a salire. Lo sostengono i gestori dei fondi hedge, protagonisti negli ultimi tempi di puntate rialziste da record. Al momento ...

Di Matteo Cavallito
Pozzo di petrolio, impianto di estrazione petrolifera all'imbrunire. CC0 Public Domain da Pixabay.com
Pozzo di petrolio, impianto di estrazione petrolifera all’imbrunire. CC0 Public Domain da Pixabay.com

Il prezzo del petrolio è destinato a salire. Lo sostengono i gestori dei fondi hedge, protagonisti negli ultimi tempi di puntate rialziste da record. Al momento le posizioni lunghe (scommesse sull’ascesa del prezzo) accumulate dai fondi sui contratti derivati equivalgono a un ammontare teorico di circa 1 miliardo di barili contro i 111 milioni coperti da contratti short. Ne consegue un saldo netto delle posizioni lunghe che al 31 gennaio ammontava a 885 milioni di barili, un livello da primato. Lo segnala il Financial Times.

 

A motivare le scelte degli investitori, sostiene il quotidiano britannico, ci sono almeno un paio di ipotesi decisive. In primis l’idea che il taglio alla produzione deciso nei mesi scorsi dai Paesi Opec – già responsabile di un aumento di prezzo del 22% nel mese di dicembre – possa continuare ad alimentare ulteriori rialzi. In secondo luogo le previsione di un effetto inflazionistico sul dollaro determinato dalle scelte della nuova amministrazione Trump che comprendono, tra le altre cose, una crescita della deregolamentazione e della spesa per opere infrastrutturali.

 

In questo contesto, ricorda il Financial Times, l’acquisto di petrolio assume il carattere di un’operazione tipica di hedging, ovvero di copertura, in questo caso, dagli effetti inflazionistici del biglietto verde. “L’energia è probabilmente l’unica commodity in grado di offrire una protezione reale contro l’inflazione” ha dichiarato Richard Robinson, manager del Global Energy Fund presso la società Ashburton Investments, ripreso dal FT.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile