G7, la Francia chiede nuove regole per i fondi speculativi

Maggiori controlli sui fondi d’investimento speculativi. È quanto si appresta a chiedere il governo francese al G7 finanziario in corso a Roma...

Maggiori controlli sui fondi d’investimento speculativi. È quanto si appresta a chiedere il governo francese al G7 finanziario in corso a Roma. Nel mirino dell’amministrazione di Nicolas Sarkozy, dunque, gli hedge fund, per i quali Parigi vuole un pacchetto di regole ad hoc, che rendano più facile controllare soprattutto i finanziamenti provenienti dalle banche. 

A riportarlo, questa mattina, è il Financial Times, che spiega come il progetto sarà sottoposto questa sera stessa dal ministro Christine Lagarde ai suoi colleghi, nella speranza che venga adottato il 2 aprile prossimo al vertice dei capi di Stato e di governo del G20 a Londra. Il piano prevede, tra le altre cose, nuove regole relative ai requisiti di capitalizzazione per gli istituti di credito. Richiesta che, con ogni probabilità, incontrerà l’opposizione delle stesse banche. Queste ultime, infatti, contrapporranno ai francesi le loro attuali difficoltà proprio nel rastrellamento di capitali.

Anche gli hedge fund, nel frattempo, si “mobilitano”, cercando di limitare il più possibile l’arrivo di nuove regole restrittive.