Energia

Il Giappone dimentica le rinnovabili

Il piano di transizione energetica lanciato dal Giappone dopo il disastro di Fukushima rischia di attribuire un ruolo marginale alle fonti rinnovabili. Lo sostiene un’...

Di Matteo Cavallito
Il quartiere finanziario di Shinjuku, Tokyo. Dopo i minimi estivi anche i rendimenti sul decennale nipponico sono rientrati in territorio positivo (Morio, Wikimedia Commons)
Il quartiere finanziario di Shinjuku,   Tokyo (Morio,   Wikimedia Commons)
Il quartiere finanziario di Shinjuku, Tokyo (Morio, Wikimedia Commons)

Il piano di transizione energetica lanciato dal Giappone dopo il disastro di Fukushima rischia di attribuire un ruolo marginale alle fonti rinnovabili. Lo sostiene un’analisi del quotidiano Japan Times. Al momento, rileva il quotidiano, il programma di Tokyo prevede una crescita del peso delle fonti verdi nel mix energetico nazionale fino a quota 22-24% entro il 2030 contro il 10% circa odierno. Ma le speranze di sviluppo del settore rischiano di svanire di fronte alla massiccia crescita degli investimenti nel settore del carbone che si accompagna all’apertura di nuove miniere in tutto il Paese.

Per la legge giapponese le fonti fossili e il nucleare sono classificate come energie primarie e hanno un accesso primario alla rete elettrica. Anche le rinnovabili hanno la possibilità di agganciarsi a quest’ultima ma in caso di eccesso di produzione sono le prime ad essere escluse temporaneamente. Un’eventualità, quest’ultima, che non prevede alcuna compensazione per i produttori. Se a questo si aggiunge una normativa generalmente poco favorevole al settore verde e la riduzione degli incentivi sperimentata dal settore negli ultimi anni, non si stenta a comprendere come mai le iniziali previsioni di crescita del segmento rinnovabili siano state corrette al ribasso. Secondo le previsioni governative il solare dovrebbe raggiungere da qui al 2030 un peso non superiore al 7% all’interno del mix energetico contro il 26% del carbone.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile