Rockfeller via dal petrolio “Exxon moralmente riprovevole”

Il Fondo della famiglia Rockfeller (RFF), un ente di beneficenza istituito nel 1967 dagli eredi di John D. Rockefeller, ha annunciato in una nota, riportata dal ...

Tecnici al lavoro in un pozzo di estrazione di petrolio. Di National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) from USA (Drilling Roughnecks) [Public domain],   attraverso Wikimedia Commons
Tecnici al lavoro in un pozzo di estrazione di petrolio. Di National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) from USA (Drilling Roughnecks) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons

Il Fondo della famiglia Rockfeller (RFF), un ente di beneficenza istituito nel 1967 dagli eredi di John D. Rockefeller, ha annunciato in una nota, riportata dal Guardian, che ritirerà tutti gli investimenti  da ExxonMobil, definita “moralmente riprovevole” e tutte le proprie partecipazioni in società di combustibili fossili. Un segnale culturale importante per l’economia americana, da parte di una famiglia che ha fondato la propria scalata su petrolio e derivati. John Davison Rockefeller, la persona più ricca nella storia degli Stati Uniti, quando morì, nel 1937, aveva fatto gran parte della propria fortuna grazie a Standard Oil, un precursore di ExxonMobil.

“Non vi è alcuna logica per una persona sana di mente e per le aziende di continuare ad esplorare nuove fonti di idrocarburi” si legge in un comunicato di RFF “Dobbiamo mantenere la maggior parte delle riserve già scoperte nel terreno, e lottare per lasciare qualche speranza per gli ecosistemi naturali e umani di sopravvivere e prosperare nei prossimi decenni. Riteniamo moralmente riprovevole l’atteggiamento di ExxonMobil”. Sembra infatti che ExxonMobil, ben cosciente del cambiamento climatico e di ciò che gli scienziati denunciano da decenni, abbia volutamente attivato campagne e azioni fuorvianti per confondere l’opinione pubblica sulle conseguenze del cambiamento climatico.

Un portavoce di Exxon si è difeso alla CNBC sostenendo che tale posizione è solo una cattiva interpretazione del loro programma di lavoro.

L’accusa del RFF di ‘condotta moralmente riprovevole’ si riferisce alle indagini di New York portate avanti dall’avvocato di stato Eric Schneiderman che sta analizzando le azioni di Exxon per capire se ha mentito all’opinione pubblica ed agli azionisti sugli effettivi rischi del cambiamento climatico. Dai documenti della società dagli anni ’80 agli anni ’90, oggetto di indagine (a cui partecipano anche gli inquirenti californiani) sembrerebbe che gli scienziati interni di Exxon avrebbero messo in guardia i dirigenti dell’azienda sugli effetti del cambiamento climatico, ma Exxon ha sempre sostenuto in pubblico che non c’era nessuna certezza sulle teorie del climate change

@lamarty_twi