Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Fare impresa col sughero. Un bando per le start up europee

Che il sughero sia un’importante risorsa, come tutta la filiera bosco-legno, si sa bene, in Europa. Ma nel Vecchio Continente, continuiamo ad importarlo. Per ...

Che il sughero sia un’importante risorsa, come tutta la filiera bosco-legno, si sa bene, in Europa. Ma nel Vecchio Continente, continuiamo ad importarlo. Per approfondire e studiare il business del sughero è stato proposto e promosso il “ Cork Challenge – La Sfida del Sughero – Barcellona” il progetto internazionale di Amorim Cork Ventures, la nuova azienda della Corticeira Amorim e primo incubatore dedicato esclusivamente al ‘fare impresa’ con il sughero. Un’iniziativa di accelerazione per start-up a livello globale, della durata di 8 settimane e destinata alla creatività d’impresa ispirata al prezioso dono della Natura, avviata in collaborazione con Beta-I, una delle più quotate promotrici dell’imprenditoria in Europa.

Foto: Wikimedia Commons https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Korkeiche_Andalusien2004.jpg
Foto: Wikimedia Commons
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Korkeiche_Andalusien2004.jpg

C’è tempo fino al 21 settembre 2016 per aderire. I termini sono stati prolungati per il gran numero di richieste pervenute. A seguire, il programma prenderà il via a ottobre e durerà fino a dicembre prossimo. A superare questa prima fase della “Cork Challenge – La Sfida del Sughero – Barcellona” saranno al massimo 14 start-up che da ottobre avranno 8 settimane di sessioni individuali di coaching e di pratica e saranno anche sottoposte a numerosi workshop, fondamentali per lo sviluppo di un modello di business e di un prodotto adeguato al mercato. Il programma include anche l’accesso alla consulenza di Amorim Cork Ventures che, insieme con la rete di Beta-i, fornirà una piattaforma con oltre 200 tutors e più di 500 start-up.

@lamarty_twi