La Scozia annuncia una moratoria sul fracking

Il governo scozzese ha annunciato in queste ore una moratoria sulle nuove autorizzazioni per l’estrazione di gas non convenzionale, incluse quelle che utilizzano la ...

Il governo scozzese ha annunciato in queste ore una moratoria sulle nuove autorizzazioni per l’estrazione di gas non convenzionale, incluse quelle che utilizzano la controversa tecnica del fracking.
L’annuncio, riportato dal Guardian, è stato dato dal ministro dell’Energia Fergus Erwing al Parlamento scozzese. Il periodo di stop servirà al governo per lanciare una consultazione pubblica sul fracking e per commissionare uno studio relativo al suo impatto sulla salute della popolazione. Proprio in questi giorni, dall’altra parte della Manica, sul fracking si sta giocando una delicata battaglia politica: nella giornata di lunedì è stata bocciata l’idea di una moratoria su scala nazionale, ma il governo britannico ha comunque dovuto accettare diverse proposte di matrice laburista per limitare l’avanzamento di nuovi progetti.
La decisione dell’esecutivo scozzese è stata salutata con favore dagli ambientalisti. Si tratta, a detta di Richard Dixon di Friends of the Earth Scotland, di una «enorme vittoria per le comunità, per i singoli e per i gruppi che si sono mobilitati per mettere un freno a questo settore», da tempo nell’occhio del ciclone per il suo pesante impatto ambientale.

Foto: Joshua Doubek
Fonte: Wikimedia Commons