L’impresa sociale torna a investire, dal 10 settembre

Come ogni anno l’ economia civile e l’ impresa sociale si danno appuntamento a Riva del Garda (Tn) per il workshop di Iris Network (#WIS15). ...

Di Corrado Fontana
Abitazione abbandonata e ai margini, in attesa di demolizione. O bene comune destinato alla rigenerazione sociale?
"Tornare a investire" è il titolo del XIII Workshop sull'impresa sociale 2015 di Iris Network
“Tornare a investire” è il titolo del XIII Workshop sull’impresa sociale 2015 di Iris Network

Come ogni anno l’ economia civile e l’ impresa sociale si danno appuntamento a Riva del Garda (Tn) per il workshop di Iris Network (#WIS15). E quest’anno, sposando la diffusa sensazione che il peggio della crisi economica durissima sia alle spalle, il titolo della XIII edizione, in programma il 10 e 11 settembre, è Tornare a investire, perciò benaugurante,  proponendosi l’approfondimento delle buone pratiche di investimento delle imprese sociali da sviluppare nel prossimo futuro.  Con un programma  fitto, che porrà al centro questo modello d’impresa come uno dei principali fattori di sviluppo economico e di coesione sociale del nostro Paese.

Tanti i relatori qualificati. Da Carlo Borzaga (presidente di Iris Network) a  Lorenzo Sacconi (professore di politica economia all’Università di Trento e presidente di EconomEtica), che affronterà il tema dei  beni comuniCristiano Antonelli (professore ordinario di politica economia presso l’Università di Torino e direttore del Brick Bureau of Research on Innovation, Complexity and Knowledge) esperto d’ innovazione d’impresa. E ancora  Luigi  Bobba, sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, che presenterà il nuovo fondo rotativo da 200 milioni di euro per l’impresa sociale.

Abitazione abbandonata e ai margini,   in attesa di demolizione. O bene comune destinato alla rigenerazione sociale?
Abitazione abbandonata e ai margini, in attesa di demolizione. O bene comune destinato alla rigenerazione sociale?

Molti gli argomenti da sviscerare nelle varie sessioni tematiche della ricca due giorni trentina. Dal  welfare comunitario alla cultura e tutela del patrimonio all’ housing sociale; e poi la rigenerazione sociale e dei luoghi, le buone pratiche di investimento,   sharing economy come modello di trasformazione del Terzo Settore, innovazione e  startup d’impresa,   tecnologia applicata al sociale, economia circolare del riuso… 

E se volete arrivarci preparati, il numero di Valori appena uscito approfondisce proprio le future dinamiche globali, sempre più vivaci, dell’impresa sociale. Scoprirete che il calcolo del Pil non basta più per valutare il benessere degli Stati, e perciò è nato il Social progress index.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile