Ambiente

MAPPA / Più pacifici più ricchi

Mappa e classifica degli Stati in base agli sforzi nei campi che incidono attivamente sulla pace. Tutti gli articoli dal dossier sui diritti umani.

Di Emanuele Isonio
mappa PIU' PACIFICI PIU' RICCHI da VALORI 155 febbraio 2018 - jpg small

Valori 155, febbraio 2018 – dossier Gli abusi non fanno crescere

copertina VALORI 155 febbraio 2018

Legami sottovalutati. Più pacifici più ricchi

di Emanuele Isonio

“Si vis pacem para bellum” può tranquillamente essere relegato nei libri di storia.

Andava forse bene quando Cesare aveva da costruire un impero ma nella situazione odierna ben altri fattori incidono sulla pace e il benessere economico dei cittadini di una comunità: un mix di rispetto dei diritti individuali e collettivi, investimenti in cultura, poca criminalità, bassi livelli di militarizzazione, alto tasso di qualità ambientale e limitate disparità economiche e sociali. È quanto emerge dai due indici realizzati dall’Institute for Economics and Peace che presentiamo in mappa: il Global Peace Index – qui usato per “colorare” il planisfero – evidenzia il tasso di pacificità.

Il Positive Peace Index classifica gli Stati in base agli sforzi nei campi che incidono attivamente sulla pace: libertà d’informazione, capitale umano, rispetto dei diritti altrui, ambiente, buongoverno. I primi 30 della lista (più l’Italia, 31esima) li abbiamo selezionati incrociando le loro performance con quelle di due altri indici: di corruzione percepita e di Gini. Perché spesso gli Stati risultati più pacifici vantano anche disuguaglianze non eccessive e poca corruzione.

___________________

Tutti gli articoli del dossier sono resi disponibili su Valori.it man mano che ci avviciniamo all’inizio del Festival dei Diritti Umani (20 marzo) e Fa’ la cosa giusta! 2018 (23 marzo). Li trovate qui.

mappa PIU’ PACIFICI PIU’ RICCHI da VALORI 155 febbraio 2018 – clicca, ingrandisci e scarica in pdf

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile