Ambiente

A Firenze c’è Novo Modo 2016

Arriva la terza edizione di Novo Modo, evento all’insegna della bio-diversità economica, che si terrà a Firenze  dal 21 al 23 ottobre. A sintetizzare il significato ...

Di Corrado Fontana
Testata e titolo Novo Modo 2016 - Relazioni e conflitti - Firenze, 21-23 ottobre
Testata e titolo NovoModo 2016 - Relazioni e conflitti - Firenze,   21-23 ottobre
Testata e titolo Novo Modo 2016 – Relazioni e conflitti – Firenze, 21-23 ottobre – CLICCA PER LEGGERE E SCARICARE IL PROGRAMMA

Arriva la terza edizione di Novo Modo, evento all’insegna della bio-diversità economica, che si terrà a Firenze  dal 21 al 23 ottobre.

A sintetizzare il significato dell’edizione 2016 è Andrea Baranes, presidente della  Fondazione Culturale Responsabilità Etica, tra gli organizzatori dell’evento: “pensiamo alle crescenti tensioni sociali all’interno dell’Europa e dei suoi singoli Paesi. Democrazia contro tecnocrazia, solidarietà contro pulsioni nazionaliste e populiste sempre più forti. Un’Europa che non riesce a tirarsi fuori dalla crisi economica e finanziaria in cui è impantanata da anni e un conflitto sempre più grave tra l’1% della popolazione che detiene oltre il 50% della ricchezza su scala globale. Dopo Parigi (il riferimento è alla Cop21 del 2015, ndrcosa è cambiato? Sono questioni che rimettono inequivocabilmente in discussione il nostro modello di sviluppo. Dobbiamo iniziare a interrogarci sui nostri consumi e prima ancora su cosa e come produrre, una riflessione deve includere il lavoro”.

Don Ciotti,   presidente di Libera,   ospite all'edizione 2015 di Novo Modo
Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, ospite all’edizione 2015 di Novo Modo

Come vedrete dal programma, il parterre e il calendario d’incontri è ricchissimo e di alto livello anche quest’anno. E Valori non poteva mancare fin dal primo giorno, venerdì, quando il nostro Emanuele Isonio modererà un dibattito (Un futuro per il paesaggio e i beni culturali, fra proprietà collettiva e finanza globale) tra il vice presidente emerito della Corte Costituzionale Paolo Maddalena e il direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani Massimo Bray.

Ma a Firenze potrete interrogare tanti amici di Valori a proposito di gestione delle risorse ambientali  (c’è  Walter Ganapini) e discutere di finanza responsabile (con il presidente di Banca Etica Ugo Biggeri), o ragionare su temi complessi e appassionanti (con il teologo Simone Morandini, l’Imam di Firenze Izzedin Elzir e i portavoce dell’associazione Testand di Molenbeeck).

Il bello di Novo Modo, infatti, è che riunisce e mette a confronto diverse anime, alla ricerca di una sintesi d’interesse collettivo per “coniugare l’ economia e la finanza con la solidarietà, l’ etica, l’ ecologia, le relazioni […] …che non teme di parlare di profitto,  perché lo considera uno strumento da utilizzare anche per finalità umane e sociali”.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile