Energia

Portogallo, in arrivo le turbine eoliche galleggianti

La Commissione europea ha dato il via libera ai finanziamenti per un nuovo progetto, al largo del Portogallo, che coniuga l’energia eolica con quella ...

Di Valentina Neri


La Commissione europea ha dato il via libera ai finanziamenti per un nuovo progetto, al largo del Portogallo, che coniuga l’energia eolica con quella delle onde e delle maree. A dare la notizia è FierceEnergy.
Si tratta di una centrale da 50 MW, 25 dei quali saranno allocati nel progetto “Windfloat”, un innovativo sistema di turbine eoliche offshore galleggianti. Le turbine infatti non saranno fissate al fondale, come nella maggior parte dei parchi eolici offshore, ma saranno montate su una piattaforma galleggiante. La destinazione degli altri 25 MW deve ancora essere definita nel dettaglio.
Il progetto verrà sostenuto economicamente per 25 anni nella forma di una feed-in-tariff che compenserà gli elevati costi delle nuove tecnologie, ha fatto sapere la Commissione Europea tramite una nota. Per giunta, potrà beneficiare degli investimenti del programma NER300, lanciato dall’Unione per sostenere i progetti innovativi e a basso impatto. Tramite questo progetto – auspicano le autorità comunitarie – il Portogallo potrà avviarsi sulla strada degli obiettivi fissati per il 2020 in termini di fonti pulite.

Foto di Untrakdrover (Wikimedia Commons)

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile