Retribuzioni manageriali: non si placa la pressione su Lloyds e Rbs

Le compagnie finanziarie britanniche, a cominciare dalle ormai semi statalizzate Lloyds e Rbs, dovrebbero rendere pubblici i dati sulle retribuzioni del proprio management superiori al ...

Le compagnie finanziarie britanniche, a cominciare dalle ormai semi statalizzate Lloyds e Rbs, dovrebbero rendere pubblici i dati sulle retribuzioni del proprio management superiori al milione di sterline, in quello che costituirebbe un primo passo verso una definitiva regolamentazione nazionale della questione. Lo chiede a gran voce la società di consulenza del Regno Unito Pirc alimentando il pressing sul mondo finanziario del Paese a pochi giorni di distanza dal parziale passo indietro del governo conservatore del premier Cameron. Pur sostenendo di principio la necessità di una maggiore trasparenza sulle retribuzioni, il ministro delle finanze George Osborne aveva annunciato nei giorni scorsi l’intenzione di cercare una linea comune con i suoi colleghi europei prima di intraprendere un’iniziativa di legge unilaterale. Una mossa che aveva sollevato le critiche dell’opposizione.