Trump: al vertice SEC avvocato di Goldman Sachs e Barclays

il neopresidente ha scelto come futuro capo della Consob statunitense Jay Clayton. L'ultima di una serie di nomine che evidenziano quanto Wall Street tenga in ...

Di Redazione
logo della SEC (Securities and Exchange Commission), l’ente governativo statunitense preposto alla vigilanza della Borsa Valori

La controversa squadra di Trump arruola un altro esponente che farà senza’altro discutere perché legato profondamente alle parti più criticate di Wall Street. Il neopresidente, che si insedierà ufficialmente il 20 gennaio prossimo, ha scelto come futuro capo della Consob statunitense (la SEC, Securities and exchange commission, preposta alla vigilanza della Borsa), Jay Clayton, avvocato che ha avuto tra i suoi clienti Goldman Sachs e Barclays, banche sulle quali ora dovrà vigilare. Lo rende noto il portavoce di Trump, Sean Spicer.

Non solo Clayton

Clayton è l’ultimo nominato di Trump con forti agganci a Wall Street, ma non è certo l’unico. Già noti il segretario al tesoro Steven Mnuchin (ex Goldman), Gary Cohn, l’ex presidente di Goldman che guiderà il consiglio economico nazionale, e l’investitore Wilbur Ross, designato come segretario al Commercio.

Conflitti d’interesse

Clayton succederà a Mary Jo White. Anche lei un avvocato che in passato ha rappresentato le banche di Wall Street prima di guidare l’ente regolatore, dove si è distinta per aver messo sotto torchio molte società e per aver giocato un ruolo chiave negli sforzi dell’ amministrazione Obama di tenere sotto controllo le grandi banche dopo la crisi del 2008. Clayton è partner di Sullivan & Cromwell LLP, dove nel 2014 ha lavorato anche all’offerta pubblica iniziale del gruppo cinese Alibaba. L’avvocato scelto da Trump ha speso la sua carriera lavorando sul tipo di operazioni azionarie su cui la Sec deve vigilare.

@EmanueleIsonio

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile