Ambiente

UK, meno 40% i sacchetti di plastica sulle spiagge

Una buona notizia per le spiagge britanniche e l’ambiente in generale: è stato rilevato infatti un drastico calo della presenza di sacchetti di plastica sulle ...

Di Corrado Fontana
infografica rapporto pulizia spiagge 2016, Marine Conservation Society, UK
infografica rapporto pulizia spiagge 2016,   Marine Conservation Society,   UK 2
infografica rapporto pulizia spiagge 2016, Marine Conservation Society, UK 2

Una buona notizia per le spiagge britanniche e l’ambiente in generale: è stato rilevato infatti un drastico calo della presenza di sacchetti di plastica sulle coste britanniche rispetto al 2015.

Il numero di sacchetti di plastica sarebbe sceso addirittura di quasi la metà,  secondo quanto emerge dall’annuale lavoro di pulizia e censimento (con relativo report) effettuato dai 6 mila volontari ambientalisti della Marine Conservation Society: un ottimo risultato che la ong attribuisce in buona parte all’introduzione in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord negli ultimi cinque anni del prelievo di 5 pence di sterlina per ogni sacchetto monouso. E così, dagli 11 sacchetti di plastica per 100 metri di costa puliti nel 2015, si è passati, in media, a poco meno di 7, ovvero il dato più basso degli ultimi 10 anni.

Non solo. In generale è stata rilevata un diminuzione di quasi il 4% della quantità complessiva di rifiuti.

Buone notizie che non possono tuttavia far dimenticare che durante l’iniziativa è stata svolta la rimozione di 268, 384 rifiuti, che, il calo non è stato omogeneo e che a guadagnarsi la palma delle spiagge più inquinate del Regno Unito sono state quelle del Nord Est e Sud Ovest dell’Inghilterra, nonché dell’Irlanda del Nord.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile