Finanza etica

Usa, i regolatori chiudono altre quattro banche

Ancora quattro fallimenti scuotono il sistema bancario degli Stati Uniti. I regolatori americani hanno disposto nel corso del weekend la chiusura di quattro istituti di ...

Di Redazione


Ancora quattro fallimenti scuotono il sistema bancario degli Stati Uniti. I regolatori americani hanno disposto nel corso del weekend la chiusura di quattro istituti di credito, portando ad 80 il totale dei crack registrati dall’inizio dell’anno.

La Federal Deposit Insurance Corp. ha fatto sapere che il Dipartimento finanziario e bancario della Georgia ha fermato le attività della Piedmont Community Bank della città di Gray, in Georgia (si tratta del ventesimo fallimento nella regione). Gli asset sono stati rilevati dalla State Bank & Trust Co. Allo stesso modo, l’agenzia federale ha annunciato la chiusura della Blue Ridge Savings Bank Inc. di Asheville, nella Carolina del Nord; della First State Bank od Cranford, nel New Jersey, e della Country Bank di Aledo, nell’Illinois.

La stessa Fdic, nello scorso mese di agosto, ha indicato un elenco di 865 banche considerate a potenziale rischio di fallimento (su un totale di 7.513 che attualmente risultano attive negli Usa): un dato in calo rispetto a quello pubblicato ad aprile (888), ma che comunque lascia intendere come le condizioni complessive del sistema bancario americano risultino ancora precarie.

Gli ultimi quattro default hanno comportato un costo, necessario per coprire i depositi dei risparmiatori, pari a 221, 7 milioni di dollari.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile