Vittoria Obama, scontenti i grandi finanziatori di Romney

Le elezioni americane più dispendiose di sempre, in cui ciascuno dei due candidati ha rinunciato al finanziamento pubblico per poter spendere più soldi. Su valori ...

In questa campagna elettorale per le presidenziali Usa il candidato democratico Barack Obama ha raccolto più danaro del suo avversario attraverso migliaia di donazioni di medio e piccolo calibro, mentre Mitt Romney riceveva contributi da pochi ma facoltosissimi sostenitori, perlopiù facenti capo alla grande finanza planetaria.

Qui sotto la tabella pubblicata da opensecrets.org che elenca i donatori più generosi  per il candidato repubblicano. Una lista di contributi che, viene precisato, non arrivano in forma ufficiale e diretta dalle società o organizzazioni citate ma dai PACs ( Political Action Committes), ovvero comitati di raccolta fondi  stabiliti da imprese, sindacati, gruppi commerciali o organizzazioni sanitarie. Questi PACs ricevono e raccolgono soldi da gruppi ristretti e definiti di persone, generalmente manager e azionisti, nel caso di una società, o membri di un sindacato o di qualsiasi altro gruppo di interesse.

Goldman Sachs  $ 994.139

Bank of America  $ 921.839

Morgan Stanley  $ 827.255

JPMorgan Chase & Co  $ 792.147

Credit Suisse Group  $ 618.941

Wells Fargo $ 598.379

Deloitte LLP  $ 554.552

Kirkland & Ellis $ 496.722

Citigroup Inc  $ 465.063

Barclays $ 428.250

PricewaterhouseCoopers  $ 421.085

UBS AG  $ 400.390

HIG Capital $ 385.500

Blackstone Group $ 360.225

Ernst & Young  $ 293.067

EMC Corp $ 288, 440

General Electric  $ 287.495

Elliott gestione $ 281.925

Bain Capital $ 279.220

Rothman Institute $ 263.700