Azionisti critici all'Assemblea Eni

Dopo la presenza attiva all’Assemblea di Enel, l’8 maggio gli azionisti critici di Fondazione Culturale Responsabilità Etica si sono presentati anche all’assemblea di ...

Di Non con i miei soldi


Dopo la presenza attiva all’Assemblea di Enel, l’8 maggio gli azionisti critici di Fondazione Culturale Responsabilità Etica si sono presentati anche all’assemblea di Eni.
Tante le questioni portate di fronte alla dirigenza e agli azionisti della società. Maggiore trasparenza sugli stipendi dei manager, chiarimenti sul gas flaring in Nigeria, che provoca gravi impatti ambientali.

All’assemblea è intervenuto anche l’attivista nigeriano Godwin Ojo (delegato da Crbm, www.crbm.org) direttore e cofondatore di Environmental Rights Action, una delle più importanti ong ambientaliste nigeriane. Nonostante le sue dichiarazioni pubbliche però, l’Eni ha fatto poco o nulla per ridurre il gas flaring (la combustione a cielo aperto del gas che esce assieme al petrolio dai giacimenti). Ojo promette che continuerà l’azione della sua organizzazione per portare nuove prove dello scempio ambientale che sta continuando nel Delta del Niger con lo sversamento di petrolio il gas flaring.
Di seguito lo storify con i tweet più significativi in diretta dall’Assemblea di Eni.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile