Finanza etica

La finanza responsabile di Banca Etica al Quirinale

A poco meno di due mesi da quando le banche etiche e la finanza etica sono state definite e riconosciute per legge dallo Stato, una ...

Di Corrado Fontana
Incontro tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente di Banca Etica Ugo Biggeri, 2 febbraio 2017
Incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la delegazione di Banca Etica, 2 febbraio 2017

A poco meno di due mesi da quando le banche etiche e la finanza etica sono state definite e riconosciute per legge dallo Stato, una delegazione del Gruppo Banca popolare Etica, guidata dal presidente dell’istituto Ugo Biggeri, è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Durante un’incontro che segna, finalmente, l’attenzione per una finanza che sia anche al servizio del bene comune e non solo del profitto, in un momento in cui l’attenzione è alta sul ruolo delle banche e su come garantire la loro funzione sociale, prevista dalla nostra Costituzione, “gli esponenti di Banca Etica e di Etica sgr (società di gestione del risparmio del gruppo) hanno presentato al Presidente Mattarella i risultati raggiunti dalla prima – e ancora unica – banca italiana interamente dedita alla finanza etica, sociale e solidale”, si legge in una nota.

Spesso, del resto, abbiamo avuto modo di raccontare caratteristiche e risultati delle attività finanziarie sostenibili e responsabili, e l’iniziativa di ieri sembra voler rafforzare un’indirizzo politico che a fine 2016 si è concretizzato con la prima legge così specifica dedicata al settore Europa, ovvero con l’introduzione dell’articolo 111 bis del Testo Unico Bancario, che definisce e incoraggia gli istituti di credito orientati al bene comune e alla sostenibilità.

Clicca qui per leggere e scaricare la presentazione con i numeri aggiornati di Banca Etica ed Etica sgr.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile