Finanza etica

Proprietari Auchan, Decathlon e Leroy-Merlin: sospetto frode fiscale

La famiglia francese Mulliez, proprietaria di numerose catene nella grande distribuzione particolarmente note anche in Italia, è finita nel mirino della giustizia. Una serie di perquisizioni ...

Di Andrea Barolini
©BKP/Wikimedia Commons

La famiglia francese Mulliez, proprietaria di numerose catene nella grande distribuzione particolarmente note anche in Italia, è finita nel mirino della giustizia. Una serie di perquisizioni sono state effettuate nella giornata di ieri in Francia e in altri Paesi europei, nel quadro di un’inchiesta su una sospetta frode fiscale. Le attività investigative durano ormai da otto mesi, secondo quanto riportato dal quotidiano 20Minutes, e sono condotte dalle autorità giudiziarie di Lille, assieme all’Ufficio centrale per la lotta contro la corruzione e i reati finanziari e fiscali.

©BKP/Wikimedia Commons
©BKP/Wikimedia Commons

Il gruppo Mulliez controlla catene note in tutta Europa come Auchan, Decathlon, Leroy-Merlin, così come Kiabi e Norauto. Un vero e proprio impero, tanto da far sì che quella di Gérard Mulliez, fondatore di Auchan, figuri secondo il magazine Challenge come la quarta famiglia più ricca di Francia, con un patrimonio stimato in 23 miliardi di euro.

Secondo una fonte giudiziaria citata dal giornale transalpino, una mole «enorme» di documentazione è stata sequestrata. L’analisi necessiterà pertanto «di numerose settimane di lavoro». Ad essere perquisita sono stati in particolare la sede sociale di Roubaix, gli uffici presenti a Lussemburgo, nonché la residenza di Patrick Mulliez (fondatore di Kiabi) a Nechin in Belgio.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile