Usa, per Lew non c’è rischio di nuove bolle speculative

Il nuovo segretario al Tesoro di Washington ha spiegato che a suo avviso la crescita a livelli record della Borsa di New York non desta ...

Il segretario al Tesoro americano, Jacob Lew, ha lanciato un messaggio all’insegna dell’ottimismo e della volontà di rassicurare gli scettici. Mentre la Borsa di New York si porta sui propri livelli record, il responsabile economico dell’amministrazione guidata da Barack Obama ha spiegato come a sua avvito, ad oggi non sussista il rischio di una nuova bolla speculativa sulla finanza. «Le analisi che abbiamo effettuato mi danno motivo di non essere preoccupato in questo momento», ha dichiarato nel corso di un’intervista rilasciata all’emittente televisiva specializzata CNBC. 

«Penso – ha aggiunto – che una delle lezioni che abbiamo imparato nel corso dell’ultima crisi è che anche quando le cose non sembrano presentare problemi, è comunque bene porsi delle domande. Per questo dobbiamo assicurarci un livello di trasparenza tale da permetterci di sapere cosa succede nelle imprese e nei mercati».

Quanto alla situazione economica degli Stati Uniti, il neo-ministro ha spiegato che «resta ancora molto da fare. Dobbiamo puntare sulla crescita e sulla creazione di posti di lavoro». Il Pil americano è rimasto quasi piatto nel quarto trimestre del 2012, segnando un +0, 1% rispetto ai tre mesi precedenti (ma toccando comunque un +3, 1% rispetto allo stesso periodo del 2011).