GB: nonostante la crisi, via libera al nuovo sottomarino nucleare

Il governo e la marina inglesi annunciano la costruzione di un nuovo sottomarino nucleare d'attacco, al costo di 1, 5 miliardi di euro.

  In un momento di grave crisi economica, mentre i governi chiedono sacrifici sempre più importanti ai cittadini, come fare a meno di un nuovo sottomarino nucleare? È quello che devono aver pensato al governo inglese e alla Royal Navy, la marina britannica, che questa mattina hanno annunciato la costruzione del nuovo strumento bellico. A produrlo sarà la BAE System, ad un  costo che sarà pari a 1, 2 miliardi di sterline (1, 5 miliardi di euro), mentre il sistema di propulsione missilistica sarà sviluppato da Rolls-Royce

Il sottomarino, che si chiamerà Audacious, costituisce il quarto “d’attacco” in possesso della marina di Sua maestà, e secondo il colosso industriale inglese consentirà di dare lavoro a 3 mila persone nel cantiere navale di Barrow. «Si tratta di una tappa importante nell’ambito del nostro programma di sottomarini nucleari d’attacco, e avvicina la Royal Navy al suo obiettivo di migliorare la potenza e la tecnologia della sua flotta», ha spiegato il ministro della Difesa Philip Hammond