Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Cina, 1, 6 miliardi di dollari per ridurre le emissioni di CO2

Il governo cinese ha annunciato che nel corso del prossimo anno spenderà 500 milioni di dollari per migliorare la qualità dell'aria e dell'acqua.

  La autorità cinesi hanno annunciato la creazione di un fondo speciale dotato di 1, 6 miliardi di dollari , al fine di incoraggiare le compagnie e gli enti locali a contribuire alla diminuzione delle emissioni di CO2 . Il governo, insomma, pare abbia deciso di agire di fronte al fatto che le megalopoli del Paese sono ormai permanentemente immerse in nubi tossiche di smog , il che sta provocando anche forti proteste da parte dei cittadini.  

Solo nel corso del prossimo anno, la Cina prevede di stanziare 500 milioni di euro per il miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua, nonché per disporre la chiusura di una serie di aziende giudicate eccessivamente inquinanti. 

Ad annunciare le nuove misure è stato il Consiglio degli affari di Stato della Cina, presieduto dal primo ministro Li Keqiang. Va detto, tuttavia, che il Paese è già dotato di una serie di norme a tutela dell’ambiente: il problema è che quasi mai esse vengono rispettate. Per questo il governo ha annunciato anche una stretta sui controlli.