El Nino: un milione di bambini africani malnutriti

Circa un milione di bambini nell’Africa orientale e australe soffrono di malnutrizione severa a causa della siccità che sta colpendo il continente e che ...

Gli episodi di siccità aumenteranno di intensità e frequenza nei prossimi decenni, in modo proporzionale all'aumento della temperatura media globale © Tomas Castelazo/Wikimedia Commons

Circa un milione di bambini nell’Africa orientale e australe soffrono di malnutrizione severa a causa della siccità che sta colpendo il continente e che probabilmente diventerà ancor più dura a causa del fenomeno climatico El Nino. A spiegarlo è l’Unicef: la direttrice regionale dell’agenzia delle Nazioni Unite, Leila Gharagozloo-Pakkala, ha spiegato infatti che «gli effetti di tale evento climatico si faranno sentire ancora per anni. È una situazione senza precedenti e la sopravvivenza di questi bambini dipende dalle azioni che saranno decise ora».

 

©Tomas Castelazo/Wikimedia Commons
©Tomas Castelazo/Wikimedia Commons

 

Ad oggi la malnutrizione è responsabile della maggior parte dei decessi di bambini di età inferiore a cinque anni in tutto il mondo, sottolinea l’Unicef. E in particolare in alcune regioni dell’Africa le precipitazioni sono diminuite fortemente negli ultimi due anni, causando un forte calo in termini di raccolti e un conseguente aumento dei prezzi delle derrate. Per questo alcuni Stati, come il Lesotho e lo Zimbabwe (così come alcune province del Sudafrica) hanno già dichiarato lo stato di catastrofe naturale.

 

Secondo l’Onu nel 2016 il numero di persone che potrebbero non riuscire ad ottenere il cibo di cui hanno bisogno potrebbe arrivare a 14 milioni nella sola Africa australe: solamente nel Malawi ad essere in pericolo sono 2, 8 milioni di persone.