Elisabeth Warren vuole sapere perché nessuno è stato indagato per il crollo del 2008

La Financial Crisis Inquiry Commission, la commissione d’inchiesta sulla crisi finanziaria istituita dal governo degli Stati Uniti all’indomani della crisi del 2007, ha esaminato ...

La Financial Crisis Inquiry Commission, la commissione d’inchiesta sulla crisi finanziaria istituita dal governo degli Stati Uniti all’indomani della crisi del 2007, ha esaminato ogni dettaglio del crollo e ha scoperto che 14 delle maggiori istituzioni finanziarie avevano probabilmente commesso frodi di titoli nel periodo precedente al crollo e ha indicato 9 top manager che avrebbero dovuto essere indagati.
Eppure il dipartimento di giustizia non ha ritenuto di procedere penalmente, in nessuno dei casi. Nessuna impresa o individuo ha affrontato un processo o ha dovuto pagare una multa e delle 14 istituzioni finanziarie solo 5 hanno finito per pagare una multa a seguito di patteggiamenti civili.
La Senatrice Elisabeth Warren non ci sta: vuole sapere dall’FBI perché non si è riusciti a perseguire nessuna delle istituzioni finanziarie e nessuno dei top manager coinvolti nel crollo finanziario del 2008, le cui conseguenze stiamo ancora pagando.
C’è anche una petizione da firmare!