Goldman Sachs e gli hedge funds stanno spingendo la leva finanziaria fino al punto di non ritorno

Negli ultimi anni, i grandi hedge fund e le banche “too big to fail” hanno preso in prestito denaro per fare profitti enormi. Ma quando ...

Di Claudia Vago

Negli ultimi anni, i grandi hedge fund e le banche “too big to fail” hanno preso in prestito denaro per fare profitti enormi.
Ma quando si usa il debito per moltiplicare potenzialmente i propri profitti, si crea anche la possibilità che le perdite si moltiplichino se i mercati si rivoltano contro. Quando ci sarà il prossimo crollo del mercato azionario e la gigantesca piramide del rischio, del debito e della leva finanziaria di Wall Street comincerà a crollare, le banche con alte leve finanziarie come Goldman Sachs chiederanno al governo federale di intervenire in loro aiuto?
L’utilizzo della leva finanziaria è una delle più grandi minacce al nostro sistema finanziario e tuttavia la maggior parte delle persone non sa nemmeno cosa sia. Ecco la definizione di base di “leva finanziaria” in Investopedia: “L’uso di diversi strumenti finanziari o di capitale preso in prestito per aumentare i potenziali rendimenti di un investimento”.
La leva finanziaria permette di fare scommesse sui mercati finanziari molto più grandi di quanto potrebbero fare altrimenti e, a questo punto, Goldman Sachs e i grandi hedge fund stanno spingendo la leva a estremi ridicoli.
Quando i mercati finanziari crescono e vincono con quelle scommesse, possono vincere davvero tanto. Per esempio, i ricavi di Goldman Sachs sono aumentati di circa il 30% nel 2012 e le azioni Goldman sono salite di più del 40% negli ultimi 12 mesi. Sono numeri strabilianti. Ma la leva finanziaria è un’arma a doppio taglio. Quando i mercati cambieranno, Goldman Sachs e molti di questi grandi hedge fund potrebbero affrontare perdite astronomiche.
Purtroppo, sembra che Wall Street non abbia imparato alcuna lezione dalla crisi finanziaria del 2008. Gli hedge fund hanno un effetto leva aumentato fino a livelli che non si vedevano da prima del crollo dell’ultimo mercato azionario. Quello che segue è un estratto di un recente articolo di Bloomberg intitolato “La leva degli Hedge Fund sale al massimo dal 2004“…

Gli hedge fund stanno prendendo in prestito di più per comprare azioni mentre i prestiti da parte dei broker della Borsa di New York raggiungono il livello più alto in quattro anni, segni di maggiore fiducia dopo che gli investitori professionali hanno inseguito il mercato dal 2008.
La leva tra i gestori che speculano sull’aumento e il calo delle azioni è salita al livello più alto dal 2004, secondo i dati raccolti da Morgan Stanley. Il margine di debito delle aziende della Borsa di New York è salito nel mese di novembre al livello massimo dal febbraio 2008, mostrano i dati NYSE Euronext.

Ma perché è così importante?
Beh, come spiega un recente articolo di Zero Hedge, anche un cambio relativamente piccolo nei corsi azionari potrebbe devastare molti hedge fund…

Ciò che una leva finanziaria quasi da record significa è che gli hedge fund non hanno la minima tolleranza nemmeno per il più piccolo calo dei prezzi, dal momento che la maggior parte degli hedge funds ha mascherato le perdite con maggiori debiti che possono causare ancora più perdite e così via in una spirale senza fine.

Ma gli hedge fund non sono gli unici a flirtare con il disastro. In un precedente articolo sulla bolla dei derivati​​, abbiamo fatto notare la quantità assurda di esposizione dei derivati ​​che alcune di queste banche “troppo grandi per fallire” hanno rispetto al loro patrimonio complessivo…

Secondo il Comptroller of the Currency, quattro delle più grandi banche statunitensi stanno camminando sul filo del rasoio di rischio, leva finanziaria e debito per quanto riguarda i derivati​​. E’ sufficiente vedere quanto sono esposti…
JPMorgan Chase
Attivo totale: $ 1,812,837,000,000 (poco più di 1.800 miliardi di dollari)
Esposizione totale ai derivati​​: $ 69,238,349,000,000 (più di 69.000 miliardi di dollari)
Citibank
Attivo totale: $ 1,347,841,000,000 (un po’ più di 1.300 miliardi di dollari)
Esposizione totale ai derivati​​: $ 52,150,970,000,000 (più di 52.000 miliardi di dollari)
Bank Of America
Attivo totale: $ 1,445,093,000,000 (un po’ più di 1.400 miliardi di dollari)
Esposizione totale ai derivati​​: $ 44,405,372,000,000 (più di 44.000 miliardi di dollari)
Goldman Sachs
Attivo totale: 114.693 milioni dollari (un po’ più di 114 miliardi di dollari – sì, avete letto bene)
Esposizione totale ai derivati​​: $ 41,580,395,000,000 (più di 41.000 miliardi di dollari)

Date un’altra occhiata alle cifre di Goldman Sachs. Se fate i conti, Goldman Sachs ha un’esposizione verso contratti derivati 362 volte superiori al totale dell’attivo.
Questa è follia assoluta, ma non abbiamo ancora avuto un crollo dei derivati e quindi tutti possono continuare facendo finta che il re sia, in effetti, vestito.
Quando arriverà la crisi dei derivati, il crollo sui mercati finanziari avverrà alla velocità della luce. Un recente articolo pubblicato su goldsilverworlds.com spiega che un incidente derivati ​​può accadere…

Quando una grande banca dovrà affrontare qualche difficoltà le banche con la più grande esposizione ai derivati ​​(si pensi a JP Morgan, Citygroup, Goldman Sachs) si renderanno conto che la banca controparte non sarà più adeguata. Tutto ad un tratto la posizione coperta diventa una posizione scoperta. La posizione netta diventa una posizione lorda. Il rischio esplode istantaneamente. I mercati si rendono conto che le loro posizioni coperte in realtà non sono più coperte, e tutti i partecipanti al mercato iniziano a vendere quasi contemporaneamente. L’intero settore bancario e il sistema finanziario si bloccano. Potrebbe iniziare in Asia o in Europa, nel qual caso gli americani si sveglieranno al mattino per scoprire che i loro mercati non funzionano più; i mercati azionari rimangono chiusi, il denaro presso le banche diventano inaccessibile, ecc

Ma per ora la festa continua. Goldman Sachs e molti dei grandi hedge fund stanno facendo palate di soldi.
Infatti, secondo il Wall Street Journal, Goldman Sachs ha recentemente dato ad alcuni dei suoi dirigenti 65 milioni di dollari in azioni vincolate…

Goldman Sachs Group Inc. ha passato ai soci tra cui l’amministratore delegato Lloyd Blankfein e i suoi luogotenenti un totale di 65 milioni di dollari in azioni vincolate poche ore prima che i tassi d’imposta più elevati di quest’anno entrassero in vigore.
La società di intermediazione mobiliare di New York ha dato a 10 dei suoi amministratori e dirigenti un anticipo di interessi su 508.104 azioni precedentemente liquidate come parte del compenso anni precedenti, secondo una serie di documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission lunedi scorso.

E i bonus che i dipendenti di Goldman ricevono sono assolutamente osceni. Un recente articolo del Daily Mail spiega che i dipendenti di Goldman nel Regno Unito si aspettano di ricevere bonus da record quest’anno…

L’esercito di banchieri britannici riaccenderà la furia pubblica per i premi sontuosi, come il personale di Goldman Sachs che prevede di premiare se stesso con 8,3 miliardi di sterline di bonus mercoledì.
La banca d’affari americana, che impiega 5.500 persone in Gran Bretagna, sarà la prima a svelare i suoi premi in cifre da numero telefonico – una media di 250.000 sterline a persona – come parte dell’ultima tornata di aggiornamenti di bonus.
L’aumento, rispetto alle 230.000 sterline dello scorso anno, arriva nel momento in cui le famiglie britanniche stanno ancora lottando per far quadrare il bilancio cinque anni dopo che le banche hanno portato l’economia sull’orlo del tracollo.

Non piacerebbe anche a voi ottenere un bonus del genere?
La vita è bella per queste imprese, mentre i mercati stanno salendo.
Ma cosa succederà quando la festa sarà finita?
Cosa succederà se i mercati crolleranno nel 2013?
Quando si scommette tanto, si vince tanto o si perde tanto.
Per ora, le scommesse gigantesche che le società di Wall Street stanno facendo con denaro preso in prestito stanno andando molto bene.
Ma il giorno della resa dei conti è in arrivo. Il prossimo crollo del mercato azionario sta per lacerare Wall Street come una motosega e la carneficina sarà senza precedenti.
Siete sicuri che le persone che tengono i vostri soldi saranno in grado di sopravvivere a quello che succederà? Potreste avere voglia di controllarlo finché siete ancora in tempo.
(Tradotto e riadattato da The Economic Collapse)

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile