Ambiente

Olkiluoto, Areva annuncia un ritardo di nove anni!

La compagnia francese ha annunciato che il reattore in costruzione in Finlandia non sarà pronto prima del 2018, ovvero nove anni più tardi rispetto alle previsioni ...

Di Andrea Barolini


  Il reattore nucleare EPR che la società francese Areva e il suo partner tedesco Siemens stanno costruendo ad Olkiluoto , in Finlandia , non sarà pronto prima del 2018 . Ovvero nove anni più tardi rispetto alle previsioni iniziali. Ad annunciarlo è stata ieri la stessa compagnia transalpina, che ha così ceduto in qualche modo alle pressioni e – dopo un anno di attesa – ha accettato di fornire una nuova indicazione temporale.  

Il progetto è da tempo nell’occhio del ciclone, e fonte di forti polemiche, dal momento che, anche a causa dei ritardi accumulati, sta contribuendo da anni ad appesantire decisamente il bilancio dell’azienda (che è di proprietà pubblica all’87%). Le perdite previste, legate al reattore scandinavo, raggiungono ormai la cifra stratosferica di 3, 9 miliardi di euro. Ovvero più del prezzo al quale lo stesso reattore è stato venduto nel dicembre del 2003 (3 miliardi). 

Areva ha assicurato che il nuovo ritardo non comporterà ulteriori costi. Ma secondo alcuni analisti interrogati dall’agenzia AFP, il fatto che i lavori dureranno ancora degli anni, comporta una condizione di perdurante incertezza circa il futuro del progetto. 


Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile