Paradisi fiscali, per il TJN è ancora la Svizzera il Paese più opaco

Secondo la Ong Tax Justice Network i miglioramenti effettuati dalla Confederazione elvetica negli ultimi tempi sono soltanto limitati.

Di Andrea Barolini

La Svizzera figura alla testa della classifica 2013 dei paradisi fiscali stilata dall’organizzazione non governativa Tax Justice Network , che tuttavia sottolinea come il Regno Unito – se fosse considerato assieme alla “rete” composta da Bermuda, Jersey e Gibilterra – avrebbe facilmente detronizzato la Confederazione elvetica.

In ogni caso, «la Svizzera conserva una prima piazza ben meritata nel nostro indice», hanno spiegato gli autori della lista. Sebbene infatti il governo di Berna abbia accettato alcuni miglioramenti in termini di trasparenza finanziaria (in particolare nei confronti degli Stati Uniti), si tratta di avanzamenti che il TJN considera ancora molto limitati.

Al secondo e al terzo posto della classifica dopo la nazione alpina figurano il Lussemburgo e Hong Kong, seguiti a loro volta dalle Isole Cayman, da Singapore e dagli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile