Rappresentare l'interesse pubblico nel settore bancario: un rapporto di Finance Watch

La maggior parte di noi ha pochissima o nessuna voce in capitolo su cosa le banche possono o non posso, dovrebbero o non dovrebbero fare. ...

La maggior parte di noi ha pochissima o nessuna voce in capitolo su cosa le banche possono o non posso, dovrebbero o non dovrebbero fare. Eppure nell’Europa del 2016 le nostre vite sono profondamente influenzate dalle attività delle banche.
Finance Watch ha pubblicato nei giorni scorsi un report che illustra tutti i modi in cui al pubblico è impedita la partecipazione nell’influenzare l’attività delle banche e la rappresentazione dei propri interessi nel settore bancario.
Il report esamina il settore bancario in Europa, concentrandosi su un settore che, nonostante la pressione competitiva e tecnologica, rimane centrale per il sistema finanziario più ampio, sia attraverso il credito bancario, i pagamenti e servizi bancari al dettaglio o tramite il market-making sui mercati finanziari. Successivamente, guarda ai diversi modi per interpretare “la rappresentazione dell’interesse pubblico” nel settore bancario. I risultati della ricerca e, soprattutto, dei laboratori partecipativi ha portato a concentrarsi sui modi in cui il pubblico ha potuto partecipare al processo decisionale e arrivare a rappresentare più i propri interessi e meno le correzioni tecnocratiche che dovrebbero “migliorare” il sistema bancario (secondo gli esperti).
 
Scarica il rapporto completo (.pdf)