Sapete chi sono le banche, le assicurazioni e i fondi che finanziano il nucleare?

Un rapporto di ICAN –  International Campaigns to Abolish Nuclear Weapons svela i nomi di 300 banche che sono a vario titolo coinvolte nel finanziamento di imprese ...

Un rapporto di ICAN –  International Campaigns to Abolish Nuclear Weapons svela i nomi di 300 banche che sono a vario titolo coinvolte nel finanziamento di imprese che producono armi nucleari.
Ma non solo banche, anche fondi pensione e compagnie assicurative provenienti da trenta diversi paesi si garantiscono elevati profitti dando credito alle armi nucleari.
Il report ha dato origine a una campagna “Don’t bank on the bomb” per chiedere alle istituzioni finanziarie di “fare la cosa giusta” e di abbandonare questi finanziamenti.
Agire per cambiare le cose è l’invito che viene fatto alle persone, scaricare il report e scrivere alle banche, incontrare loro rappresentanze, avviare campagne di pressione.
Il finanziamento alle armi nucleari è a rischio elevato. Per tutti noi.