A febbraio nuovo record per le temperature globali

Non si arresta la sequenza di record segnati dalle temperature medie sulla superficie terrestre. Mai nella storia, dal 1880, un mese di febbraio era stato caldo ...

63 anni di cambiamenti climatici. La crescita inarrestabile della temperatura media globale © Nasa

Non si arresta la sequenza di record segnati dalle temperature medie sulla superficie terrestre. Mai nella storia, dal 1880, un mese di febbraio era stato caldo come quello del 2016: secondo quanto riportato dall’agenzia americana Noaa, la colonnina di mercurio sulle terre emerse e sulla superficie degli oceani ha raggiunto in media i 12, 1 gradi centigradi, superando in questo modo di 1, 2 gradi la media del Ventesimo secolo.

 

GRAFICO TEMPERATURE ED EMISSIONI,   da Valori 133,   novembre 2015
GRAFICO TEMPERATURE ED EMISSIONI, da Valori 133, novembre 2015

 

I meteorologi americani hanno inoltre specificato che tale scarto è stato il più importante mai registrato, superando il +0.9 gradi centigradi che era stato toccato nel mese di dicembre del 2015. Ancor più impressionante è il fatto che quello appena concluso è il decimo mese consecutivo nel corso del quale si batte un nuovo record. Nel suo complesso, di conseguenza, anche il 2015 è stato l’anno più caldo della storia, battendo il 2014.

 

Nello scorso mese di dicembre la comunità internazionale ha raggiunto un accordo, al termine della Cop 21 di Parigi, con il quale si punta a limitare la crescita della temperature media globale ad un massimo di 2 gradi centigradi (tentando di avvicinarsi a 1, 5 gradi). Ma per farlo occorrerà attuare politiche di profonda trasformazione industriale, energetica, nonché in termini di stili di vita e di consumo. E servirà farlo da subito. In caso contrario, la situazione nei prossimi decenni potrebbe divenire sempre più drammatica in tutto il mondo.