Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Africa, la BAD apre un fondo per l’ambiente

La Banca Africana per lo Sviluppo ha approvato nei giorni scorsi la creazione di un Fondo per lottare contro il cambiamento climatico in Africa.

  Il consiglio di amministrazione della Banca Africana per lo Sviluppo (BAD) ha approvato nei giorni scorsi la creazione di un Fondo per il cambiamento climatico in Africa (FCCA), destinato a sostenere i governi nel processo di transizione verso uno sviluppo sostenibile e capace di far fronte al riscaldamento globale .  

La BAD amministrerà il fondo, che sarà dotato di un contributo iniziale pari a 4, 725 milioni di euro (capitali concessi dalla Germania su un periodo di tre anni). L’obiettivo però è di rendere lo strumento un fondo fiduciario, con numerosi prestatori: «L’Africa è il contenente più vulnerabile rispetto all’impatto del cambiamento climatico, e non riceve che una piccola parte di finanziamenti rispetto alle altre macro-regioni del mondo. Credo perciò fermamente che sia responsabilità della banca aiutare gli Stati africani, per sostenere la transizione verso uno sviluppo che tenga conto del clima», ha dichiarato all’agenzia Ecofin Alex Rugamba, dirigente dell’istituto finanziario. 

Tra gli obiettivi del FCCA, il finanziamento di progetti di adattamento al climate change, gli stimoli alla crescita verde, la diffusione delle conoscenze e delle informazioni, la riduzione delle emissioni di CO2 e il sostegno a studi ed analisi.