Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Altri droni sorvolano le centrali francesi

Oggetti volanti sono stati nuovamente rilevati al di sopra dell'impianto di Nogent-sur-Seine, non lontano da Parigi.

  Continuano i sorvoli delle centrali nucleari francesi da parte di droni dei quali, per ora, non si conosce la provenienza. L’ultimo impianto ad essere stato oggetto delle “attenzioni” dei piccoli velivoli è stato quello di Nogent-sur-Seine , un centinaio di chilometri ad Est di Parigi. L’episodio si è verificato sabato scorso, poco prima delle 19, secondo quanto riferito all’agenzia AFP da un portavoce della centrale.  

I responsabili del sito hanno allertato le forze dell’ordine, e si riservano di sporgere denuncia. Non si tratta del primo sorvolo a Nogent-sur-Seine: già lo scorso 19 ottobre due droni si erano aggirati per qualche minuto al di sopra dei reattori

Fino ad oggi, la stessa situazione si è verificata in altri sei impianti transalpini: a Creys-Malville (Isère), Gravelines (Nord), Cattenom (Moselle),   Blayais (Gironde), du Bugey (Ain), e Chooz (Ardenne). E ciò nonostante, in linea di principio, gli spazi aerei in un perimetro di 5 chilometri attorno ai reattori siano sorvegliati dall’aeronautica. Proprio per questo, il moltiplicarsi degli avvistamenti ha scatenato aspre polemiche sulla tenuta dei sistemi di sicurezza delle centrali francesi.