California, l’aria più salubre giova ai polmoni degli adolescenti

Secondo uno studio, la capacità polmonare dei ragazzi tra 11 e 15 anni è migliorata in modo sensibile tra il 1994 ed il 2010.

Nel Sud della California i bambini possono tirare un (profondo) sospiro di sollievo. Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine , la loro capacità polmonare risulta migliore rispetto agli anni Novanta. Un cambiamento provocato dalla forte diminuzione delle polveri sottili (PM 2, 5) e di biossido d’azoto .  

Si tratta di un’ulteriore conferma del fatto che un ambiente più salubre ha delle conseguenze dirette sulle condizioni di vita dell’essere umano. Già nel mese di ottobre del 2014, un’analisi del South Coast Air Quality Management District spiegava come il tasso di tumori legati all’inquinamento atmosferico risulti in calo del 65% (nel periodo di riferimento 2005-2012) nelle contee di Los Angeles, San Bernardino, Riverside e Orange. 

Il nuovo studio illustra in particolare il miglioramento delle funzioni polmonari di 2.120 bambini, esaminati dai ricercatori dall’età di 11 anni fino a quella di 15 (tra il 1994 ed il 2010). Ebbene, la capacità polmonare dei ragazzi è aumentata, rispetto all’anno di inizio dei test, di 100 millilitri per gli undicenni, e di 165, 5 millilitri per i quindicenni. Mentre i casi di bassa capacità polmonare sono passati da 7, 9% a 3, 6%.