Ambiente

Congo, il WWF: «Difendiamo il parco di Virunga dai petrolieri»

L'associazione ha lanciato un appello alla compagnia petrolifera Soco affinché non sfrutti il permesso ottenuto di trivellare nel parco naturale, il più antico del continente ...

Di Andrea Barolini


  Il WWF ha lanciato questa mattina una campagna per la salvaguardia del parco nazionale di Virunga, in Congo, il più antico dell’intero continente africano. La riserva è infatti minacciata dalla compagnia britannica Soco International, che ha ottenuto un permesso per trivellare alla ricerca di petrolio

Classificato patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco, il parco copre una superficie di 790 mila ettari, e ospita un ecosistema estremamente vario, che comprende anche migliaia di rinoceronti e numerosi elefanti. Proprio per questo, sottolinea il WWF, la stessa agenzia delle Nazioni Unte ha chiesto il ritiro dei permessi petroliferi concessi alla Soco. Anche la francese Total ha ottenuto un’autorizzazione, ma nel corso dell’assemblea generale tenuta a maggio scorso, si è impegnata a non effettuare trivellazioni se non al di fuori dei confini del parco. 

Secondo Raymond Lumbuenamo, responsabile dell’associazione ecologista in Congo, l’estrazione di petrolio all’interno dell’area protetta provocherebbe effetti devastanti sulle comunità locali, che dipendono dal parco di Virunga per la pesca, l’acqua potabile nonché altre risorse naturali. 

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile