Fukushima: nuovi casi di tumori alla tiroide nei minorenni

Nella prefettura sono stati riesaminati oltre 73 mila bambini: un caso è stato accertato e altri 7 sono sospetti. Si tratta di pazienti che risultarono sani nel corso ...

  A Fukushima , in Giappone, sono stati identificati i primi casi – confermati o sospetti – di tumori alla tiroide in pazienti minorenni . Ad indicarlo è un rapporto della prefettura, che ha sottolineato come tali episodi non fossero stati riscontrati prima dell’incidente nucleare, né nei mesi successivi.  

Secondo il documento, sui 75.311 bambini riesaminati, c’è un caso accertato e altri 7 sospetti. In totale, 4 maschi e 4 femmine che non avevano presentato alcuna anomalia nei controlli iniziali (che erano stati effettuati su una popolazione totale di quasi 300.000 giovani abitanti della regione). 

Nel corso delle prime analisi, erano stati riscontrati 86 casi (più altri 23 sospetti), ma all’epoca non era possibile stabilire un rapporto di causa-effetto diretto con la catastrofe nucleare. Anche oggi, spiega la commissione incaricata dello studio, non si può indicare una responsabilità diretta. Tuttavia, i nuovi esami consentono di aumentare notevolmente il sospetto di legami tra le radiazioni e l’insorgenza delle malattie.