Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

GB, «stop alle centrali a carbone più inquinanti»

Il governo inglese ha annunciato questa mattina la decisione di chiudere le proprie centrali a carbone più inquinanti entro il 2025, nel quadro di un piano ...

©Wikimedia Commons/Magnus Manske

Il governo inglese ha annunciato questa mattina la decisione di chiudere le proprie centrali a carbone più inquinanti entro il 2025, nel quadro di un piano di revisione del “mix energetico” nazionale. «Lanceremo una consultazione in primavera al fine di stabilire un calendario della chiusura dei siti non modernizzati», ha spiegato il ministero dell’Energia e del Cambiamento climatico, Amber Rudd, in un discorso tenuto a Londra.

©Wikimedia Commons/Magnus Manske
©Wikimedia Commons/Magnus Manske

In particolare, ad essere fermate saranno le centrali che, per quella data, non saranno dotate di sistemi in grado di “catturare” le emissioni di gas ad effetto serra. Ad oggi nel Regno Unito sono presenti 12 centrali a carbone, di cui 3 sono già destinate alla chiusura (prevista per il prossimo anno). Rudd ha anche sottolineato che i siti di produzione più vecchi dovranno essere rimpiazzati da «alternative affidabili, interessanti sul piano finanziario e utili alla riduzione delle emissioni inquinanti».

 

Tuttavia, il governo ha confermato la propria intenzione di modernizzare il parco nucleare, e di costruire due nuovi reattori EPR nel sito di Hinkley Point.