Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Il Mediterraneo potrebbe riscaldarsi fino a 4 gradi

Il livello delle acque potrebbe crescere fino a 60 centimetri, e i fenomeni estremi potrebbero risultare sempre più frequenti. A lanciare l'allarme uno studio franco-spagnolo.

Il mar Mediterraneo potrebbe riscaldarsi fortemente nei prossimi anni. La temperatura , alla fine del secolo, potrebbe infatti crescere fino a 4 gradi centigradi, con tutto ciò che questo comporta in termini di conseguenze per i Paesi del bacino. A spiegarlo è un nuovo studio curato da un gruppo di ricercatori della società Meteo France, dell’università di Tolosa e di due lavoratori spagnoli specializzati.

Secondo gli scienziati, «gli effetti attesi sono particolarmente importanti» nel Mediterraneo, «e gli impatti socio-economici rischiano di essere pronunciati». D’altra parte, negli ultimi 50 anni la temperatura del mare è già cresciuta di circa 1 grado. In media, si attende un ulteriore riscaldamento di 1, 7-3 gradi, «ma in alcune aree, come ad esempio attorno alle isole Baleari, a Sud della Sicilia, nel mare Egeo e nel mar Tirreno, ci si potrà avvicinare ai 4 gradi», proseguono i ricercatori. 

Le conseguenze sono difficili da valutare, ma è probabile che si produrranno fenomeni climatici estremi come tempeste e siccità in modo sempre più frequente. Inoltre, il livello delle acque potrebbe crescere di circa 60 centimetri.