Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

L’inquinamento ci costa 166 miliardi di euro all’anno

Un rapporto dell’Alleanza europea per la salute pubblica (EPHA) ha quantificato i danni provocati dall’inquinamento dell’aria in 30 nazioni

L'inquinamento in Europa comporta costi stratosferici © microgen/iStockPhoto

Il costo dell’inquinamento atmosferico in Europa è semplicemente stratosferico. Pari a 166 miliardi di euro all’anno. Quattro volte l’intera manovra economica prevista per il 2021 da una nazione come l’Italia. A spiegarlo è un rapporto commissionato dall’Alleanza europea per la salute pubblica (EPHA) – rete di organizzazioni non governative con sede a Bruxelles – e redatto dalla società specializzata CE Delf.

Il rapporto considera i dati sull’inquinamento di 432 città europee

Lo studio si è basato sui dati di 432 città, presenti nei 27 Paesi membri dell’Unione europea, nonché nel Regno Unito, in Norvegia e in Svizzera. In particolare, sono stati presi in considerazione i costi economici derivanti dalla presenza nell’aria di biossido di azoto (NO2), l’ozono (O3) e le polveri sottili (PM2.5 e PM10). Ed è stato quantificato il valore monetario delle morti premature, dei trattamenti medici, dei giorni di lavoro persi, nonché di altri costi sanitari causati da tali agenti inquinanti.

La metropoli che è risultata in testa nella classifica stilata dall’EPHA è Londra. La capitale inglese paga infatti ogni anno un prezzo altissimo: 11,4 miliardi di euro. Al secondo posto figura invece Bucarest e al terzo Berlino. Per quanto riguarda l’Italia, la città che presenta i dati peggiori – in valori assoluti – è Roma, con costi pari a 4,14 miliardi di euro, seguita da Milano (3,49 miliardi) e da Torino (1,81 miliardi). 

I costi pro capite dell’inquinamento in Europa – Fonte: EPHA

In Italia, Milano è la città che presenta il costo pro capite più alto


Prendendo in considerazione però i dati pro capite, è Milano la città con la situazione nettamente peggiore: il costo è pari a 2.843 euro. Al secondo posto figura Padova, con 2.455 euro, e al terzo si piazza Venezia con 2.106. Roma è invece 19esima, con un esborso per abitante pari a 1.589 euro. 

«Il nostro studio – ha commentato il segretario generale dell’EPHA Sascha Marschang – rivela quando un’aria tossica sia nociva per la salute. Ma anche quanto importanti siano le differenze in merito tra le varie nazioni».

I costi dell’inquinamento nelle città italiane. Fonte: EPHA

La mappa dell’Europa mostra in effetti come alcune aree siano nettamente più interessate di altre dal problema dell’inquinamento. Numerose regioni della Germania, della Polonia, della Romania e della Bulgaria, ad esempio. Ma anche l’intera Pianura Padana, il Lazio e l’Umbria.