Ambiente

«L’inquinamento uccide 3, 3 milioni di persone ogni anno»

L’inquinamento atmosferico è responsabile di circa 3, 3 milioni di morti ogni anno, principalmente in Asia. Un cifra che potrebbe raddoppiare di qui al 2050. A lanciare l’...

Di Andrea Barolini
Inquinamento dell'aria, emissioni inquinanti e CO2

Inquinamento smogL’inquinamento atmosferico è responsabile di circa 3, 3 milioni di morti ogni anno, principalmente in Asia. Un cifra che potrebbe raddoppiare di qui al 2050. A lanciare l’allarme è uno studio scientifico tedesco, pubblicato sulla rivista britannica Nature, che basa le proprie analisi sulla combinazione di un modello atmosferico globale e di una serie di dati demografici e sanitari.

Il rapporto è stato redatto da un’equipe di scienziati diretti da Jos Lelieveld, dell’Istituto Max Planck, e si è concentrato sulle morti premature attribuibili all’ozono e alle polveri sottili: i due agenti, hanno concluso, uccidono 5 persone su 10 mila ogni anno nel mondo. Di questi decessi, 2 sono provocati da ictus, 1, 6 da infarto, e gli altri da malattie respiratorie.

Il Paese più colpito è la Cina, con 1, 36 milioni di decessi, davanti all’India, con 645 mila: il dato non stupisce trattandosi delle due nazioni più popolose al mondo. Lo studio individua inoltre le cause dell’inquinamento: non solo traffico e industrie ma anche metodi di riscaldamento e di cucina, nonché le attività agricole.

Iscriviti alla newsletter

Il meglio delle notizie di finanza etica ed economia sostenibile