Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

Meteo: gli eventi estremi hanno ucciso 20 mila persone lo scorso anno

Secondo la società Munich Re, le catastrofi del 2013 hanno provocato 92 miliardi di euro di danni in tutto il mondo.

Negli ultimi giorni stiamo assistendo a tempeste di neve senza precedenti in Giappone, a temperature glaciali nel Nord degli Stati Uniti, e a precipitazioni torrenziali e venti estremi nel Regno Unito. Si tratta, come sottolineato da numerosi scienziati di tutto il mondo, delle conseguenze dirette del cambiamento climatico. Ma quanto ci costano, in termini economici e di vite umane, questi disastri? 

Un bilancio, pesantissimo, lo ha fornito la società Munich Re, che ha tradotto in cifre le conseguenze delle 880 catastrofi abbattutesi sui territori del Pianeta lo scorso anno. Il risultato è agghiacciante: si parla di 20 mila morti e di 92 miliardi di euro di danni. Dati che, tra l’altro, risultano in continua crescita dal 2005 ad oggi. Tra il 1980 ed il 2010, solo negli Usa, gli eventi meteorologici estremi sono costati oltre 1.000 miliardi di dollari