Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

«Il pesticida Roundup aumenta i casi di celiachia»

Secondo una ricerca pubblicata dell'Interdisciplinary Toxycology, il componente principale del diserbante avrebbe un ruolo nell'aumento dei casi di intolleranza al glutine.

  L’intolleranza al glutine , conosciuta anche comunemente come celiachia , si manifesta in soggetti predisposti, i cui organismi non possiedono gli enzimi necessari per degradare la sostanza nel corso della digestione . Su questo la scienza medica è concorde. Ma due ricercatori hanno recentemente aggiunto un tassello importante.  

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Interdisciplinary Toxicology, i due hanno puntato il dito contro il glifosato, un diserbante che costituisce il componente principale del pesticida Roundup, prodotto dalla multinazionale americana Monsanto. Il prodotto, che è uno dei più utilizzati al mondo (tanto da rappresentare il 40% del fatturato dell’azienda statunitense), avrebbe avuto un ruolo nell’aumento del numero di persone affette dalla malattia. 

Basandosi su una serie di esperimenti realizzati con degli animali, i ricercatori hanno concluso che dei pesci d’acqua dolce direttamente esposti al Roundup hanno sviluppato sintomi simili a quelli della celiachia. Ciò a causa del fatto che il glifosato si attaccherebbe alle pareti dell’intestino, provocando conseguenze sull’assorbimento degli elementi nutritivi.

Va detto che sull’etichetta del prodotto si richiama la possibile tossicità per gli animali acquatici, e dunque occorrerà attendere nuovi test e ulteriori analisi. Ma se la scoperta fosse confermata, si tratterebbe di un ulteriore elemento di grave rischio associato all’uso di pesticidi nell’agricoltura.